.
Annunci online

9 maggio 1978, via Caetani
post pubblicato in Pantheon, il 10 febbraio 2010


Non posso non mettere nel mio Pantheon culturale-politico colui che, a mio modesto parere, ha segnato imprescindibilmente la politica italiana: Aldo Moro.
Tutte le letture finora condotte su di lui e sul suo Caso hanno alimentato in me una convinzione che, senza presunzione, ritengo ampiamente condivisa/condivisibile. Quella, cioè, che nulla di quanto era prima/con lui è sopravvissuto al 9 maggio e, soprattutto, tutto ciò che è venuto dopo ha in quel 9 maggio la sua unica e autentica radice,
Credo che la figura di Moro nella Politica italiana (quella, appunto, con la P maiuscola) sia quella di un gigante che, unico nel suo tempo, ha visto ben oltre i confini reali e contingenti. E non a caso il terrorismo ne ha fatto una vittima, dunque, un martire del nostro tempo.
Quel che mi fa più riflettere è che, nonostante l'immensa documentazione prodotta (cartacea, televisiva, cinematografica, giudiziaria...), ancora non si sia approdati all'autentica Verità su cosa accadde in quei 55 giorni e, peggio, qualcuno ancora "sopravviva" incolume a quel 9 maggio.
Non voglio, però, oscurare la mia profonda stima per quest'uomo con polemiche di poco conto.

Affido il mio ricordo a queste sue ultime parole alla moglie dalla prigionia brigatista: 
Per il futuro c'è in questo momento una tenerezza infinita per voi, il ricordo di tutti e di ciascuno, un amore grande grande carico di ricordi apparentemente insignificanti e in realtà preziosi. Uniti nel mio ricordo vivete insieme. Mi parrà di essere tra voi. Per carità, vivete in una unica casa, anche Emma se è possibile e fate ricorso ai buoni e cari amici, che ringrazierai tanto, per le vostre esigenze. Bacia e carezza per me tutti, volto per volto, occhi per occhi, capelli per capelli. A ciascuno una mia immensa tenerezza che passa per le tue mani. Sii forte, mia dolcissima, in questa prova assurda e incomprensibile. Sono le vie del Signore.
Ricordami a tutti i parenti ed amici con immenso affetto ed a te e tutti un caldissimo abbraccio pegno di un amore eterno. Vorrei capire, con i miei piccoli occhi mortali, come ci si vedrà dopo. Se ci fosse luce, sarebbe bellissimo. Amore mio, sentimi sempre con te e tienmi stretto. Bacia e carezza Fida, Demi, Luca (tanto tanto Luca), Anna Mario il piccolo non nato Agnese Giovanni. Sono tanto grato per quello che hanno fatto.
Tutto è inutile, quando non si vuole aprire la porta.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica storia moro br 9 maggio 1978

permalink | inviato da MarcoBorciani il 10/2/2010 alle 22:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia gennaio        marzo
calendario
adv